• Seguici su...

  • Le citazioni

    • Dio ci ha dato due orecchie, ma soltanto una bocca, proprio per ascoltare il doppio e parlare la metà. (Epitteto)
  • Newsletter

Home » Le insidie del male » Gli oggetti maleficiati

Gli oggetti maleficiati

Scritto da , sezione: Le insidie del male 20695 63

oggetti maleficiati header

Rispondo volentieri alle domande di carattere generale sugli oggetti maleficiati.

————–


 
 
Cosa si intende per oggetto maleficato?

Cosa si intende per maleficio?
Per maleficio (malum facere) intendiamo fare del male ad una persona per mezzo del demonio e avendo invocato la sua presenza.
Per oggetto maleficiato s’intende un oggetto che può essere di qualsiasi natura e/o tipologia (non escludendo quelli religiosi come statue quadri rosari crocifissi), utilizzato per apportare nocumento alla persona che si intende maleficiare attraverso l’oggetto e a contatto con esso, dopo aver consacrato il medesimo oggetto al demonio e attraverso le sue male arti caricato di potenza malefica.
 

Come può un mago maleficare un oggetto?

Un oggetto può essere maleficiato da un mago in molti modi: a volte con complessi rituali di consacrazione al demonio, altre volte sacrilegando l’oggetto ed usandolo durante riti magici e/o diabolici, altre volte maledicendolo semplicemente con la voce e/o con lo sguardo, altre volte mettendo a contatto con l’oggetto altre cose già maleficiate come polveri di ossa o simili.
Altre volte con complessi rituali, ne cito uno tra tanti: ad esempio un mago prende un bracciale e pronuncia delle formule poi sacrilegamente ruba la comunione e comincia a bestemmiare, a sputare 100 o 200 volte sulla Sacra Ostia fino a ridurla in polvere poi conclude con altre formule. Ecco ottenuto un risultato, dannosissimo, e sappiano le persone che ricorrono a questi assassini che spesso il prezzo dell’oggetto è valutato dal numero di volte con le quali il mago ha infierito contro il Signore, le Sacre Specie o la Madonna. Ad esempio, 300 sputi e bestemmie equivalgono a 300 euro.
 

C’è una “scala” per classificare la pericolosità degli oggetti maleficati?

Non c’è una scala, ma certo più è stato maledetto ed invocata la potenza del demonio sull’oggetto più sarà dannoso.
 

C’è un modo per riconoscere gli oggetti con maleficio?

Non c’è un modo preciso per riconoscere gli oggetti maleficiati bisogna tenere presenti molti elementi.
Ad esempio, il Rituale Romanum dice che bisogna costringere il demonio a rivelare se e dove sono nascosti oggetti maleficiati e poi bruciarli, o se la persona ha ingerito qualche cosa fargliela vomitare.
Posso fare un esempio: tolte le possibilità di suggestione, una persona utilizza un cuscino e non può dormire, si sveglia con fortissimi dolori, il cuscino viene cambiato e dorme bene. Si capisce che c’è qualcosa, lo si apre e vi trova l’oggetto incriminato. Capita anche il contario, perchè le persone maleficiate si sentono attratte da questi oggetti per cui si potrebbe verificare la situazione nella quale la persona senta il desiderio smodato di stare sempre con un oggetto come il cuscino di prima, e vi si addormenta continuamente potendo dormire solo con quel determinato cuscino: anche quello è indicativo.
Sarà l’esorcista a tenere conto di queste cose nella sua esperienza.
Potrebbe aiutare in questo procedimento una persona che abbia un particolare carisma, ma ve ne sono pochissime e solitamente sono persone molto umili, riservatissime, per cui difficilmente si riesce a rintracciarli.
Personalmente conosco un uomo con dei carismi, molto amico del mio maestro, il quale è conosciuto e stimato dal suo Vescovo – è importante infatti in questi casi che la persona col presunto carisma sia controllata dalla gerarchia e non da un sacerdote, perchè oggi diciamoci la verità, i sacerdoti non studiano e si lasciano facilmente ingannare e abbindolare anche da falsi profeti, mentre la Chiesa per arrivare alla conclusione su un carisma d’una persona analizza molti fattori: come la persona lo utilizza, come si comporta, se la persona fa una vita di preghiera, se è una persona con una vita morale retta, se è separata divorziata e via discorrendo.
Tornando all’uomo di cui vi parlavo, egli prega molto ed è umilissimo, lo si chiama al telefono e senza che gli venga riferito nulla lui è in grado di dire: “guarda nella casa sulla parete c’è questo oggetto, spostalo dietro ve ne uno più piccolo, quello è maleficiato“.
Tuttavia, come specificato in precedenza, in generale è molto, molto difficile trovare veri carismatici.
 

Quali sono i più comuni oggetti utilizzati?

Gli oggetti utilizzati sono di vario tipo, impossibile listarli tutti.
Ne posso tuttavia citare alcuni: dal cibo alle piante, dai cuscini ai mobili, da sacchetti a oggettini d’oro, i più comuni in qualsiasi caso sono quelli a stretto contatto con la persona.
Solo questa settimana ho bruciato: 3 cuscini, 1 pigiama, 1 quadro, 1 bracciale, una scatola di legno con un sacchetto dentro, 2 rolex, dei rosari, degli amuleti, dei fogli di carta con preghiere sopra, delle trecce di capelli trovate nei cuscini ed altri oggetti che al momento non mi sovvengono.
 

Quali danni o problemi possono arrecare questi oggetti?

I danni che possono provocare questi oggetti realmente maleficiati sono moltissimi, ne elenco solo alcuni:
disturbi al corpo fortissimi, lancinanti dolori di testa e di stomaco, impossibilità a dormire e/o disturbi nel sonno, desiderio immotivato di fuggire dal luogo ove si trovano tali oggetti (anche inconsapevolmente), desiderio immotivato di restare nei luoghi ove si trovano tali oggetti (anche inconsapevolmente), presenze in casa, disturbi, litigi, infestazioni, in alcuni casi si può arrivare alla possessione, improvvisi fallimenti economici o familiari. Un esempio classico è una persona che regala un collier maleficiato ad un altra, questa lo indossa e cominciano i disturbi, si sente strozzare quando lo porta, ma sente irrefrenabile voglia di portarlo sempre e comunque.
Altro esempio: un mago regala ad una famiglia o ad un lavoratore, una cianfrusaglia, un souvenir e questi lo posiziona in casa o al lavoro su una mensola. Ecco che cominciano in casa malumori e litigi continui anche violenti senza alcun motivo ed il lavoro – magari un’attività floridissima – comincia a soccombere dall’oggi al domani senza alcun motivo; dopo l’introduzione dell’oggetto i clienti non entrano più nell’attività senza spiegazione alcuna.
 

Di solito dove vengono posizionati? Come possono essere introdotti in casa?

In maniera occulta questi oggetti possono essere posizionati nei luoghi più disparati, da tener conto che questi oggetti sono di diversa natura e implicano una vasta gamma di materiali che mi sarebbe difficile elencare tutti. Ad ogni modo ci proviamo: dalla polverina di ossa e schifezze varie gettata in giardino o sull’uscio all’animale maleficiato sepolto fuori casa o gettato nel pozzo, dai souvenir mondani di qualsiasi genere regalati al ritorno da un viaggio magari al quadro religioso o statua donata e consigliato di appendere in bella mostra, piante, piramidi, nastrini, spilli con foto varie, fogli di carta cementati dentro le mura, carne in putrefazione o animali vivi nelle fondamenta, grovigli strani nei cuscini o nei materassi, trecce, capelli, peli, nei letti o sugli armadi o dietro i guardaroba e così via.
Vengono introdotti in casa per vie ordinarie. Ad esempio, donandole alla persona come regalo oppure utilizzando amici della famiglia che li introducono di nascosto in casa.
Possono essere introdotti anche per vie straordinarie: utilizzando animali (spesso i maghi hanno degli animali maleficiati e infestati a loro volta) tipo gatti che portano a destinazione il tutto, oppure per transfert, cioè essi invocando il demonio riescono a far comparire, materializzare oggetti più disparati negli angoli più nascosti delle case, più solitamente nei cuscini e materassi. Con ciò si spiega il ritrovamento, molto spesso, di grovigli in cuscini sigillati o nei materassi senza che nessuno abbia manomesso la manifattura originale.
 

Cosa fare in caso di ritrovamenti sospetti e come liberarsi degli oggetti maleficati? Ci si deve rivolgere all’esorcista o lo si può fare da soli?

In caso di ritrovamento sospetto, senza cadere in paranoia perchè spesso ci si sbaglia, bisogna pregare molto sull’oggetto, possibilmente rimuoverlo senza toccarlo e dopo essersi lavati le mani con acqua esorcizzata prima e dopo, è utile cospargerlo anche di acqua e sale esorcizzato ed usare poi in casa i sacramentali, occorre fare ribenedire la casa e i luoghi contaminati compreso l’oggetto da un sacerdote e rivolgersi all’esorcista affinchè lo distrugga.
Bisogna assolutamente non fare il fai-da-te, quindi bisogna rivolgersi a sacerdoti esperti esorcisti. Nel caso non ci fosse a disposizione un sacerdote almeno per la benedizione della casa e dell’oggetto bisogna tener presente una cosa: spesso i sacerdoti non credono o hanno paura di queste cose, quindi se si dice “padre venga in casa perchè succedono cose strane” è probabile che il prete non verrà. Bisogna chiedergli semplicemente di venire a benedire la casa e poi una volta che è stata benedetta gli si espone la situazione.
Per liberarsi degli oggetti maleficiati occorre usare molta moltissima prudenza: lavarsi le mani e il viso o ciò che ha avuto contatto con acqua esorcizzata, bruciare gli oggetti in un luogo aperto vicino dove scorre acqua corrente, fiume, o mare e poi gettare le ceneri nell’acqua, in caso di oggetti non combustibili, farli passare nel fuoco e poi gettarli in acqua, ma bisogna evitare ad ogni modo di afre queste operazioni in casa o in un centro abitato per evitare danni, si da il caso infatti che questi oggetti essendo malefici diano dei disturbi anche gravi.
Quindi mai farlo in casa, per evitare che vi sia un danno maggiore e intasatura dei tubi e delle fogne. Occorre pregare incessantemente dal prima dell’accensione del fuoco fino alla esatta estinzione e consumazione dell’oggetto, incessantemente, con preghiere di esorcismo ed il Rosario.
Si tenga conto che i veri oggetti maleficiati hanno bisogno a volte anche di diversi giorni per consumarsi o comunque di diverse ore: ho infatti avuto bisogno di più di 7 ore una volta per bruciare una ciocca di capelli. Tutto questo deve assolutamente esser fatto da un sacerdote esorcista o comunque sacerdote e, in mancanza, da una persona espertissima di queste cose, magari istituita dal Vescovo, ma solo in extremis e in caso di necessità; bisogna trovarsi in grazia di Dio e pregare incessantemente lavandosi con acqua esorcizzata prima o dopo.
 

Commenti

  1. Salve, sono venuta a conoscenza del fatto che mi è stato preso un capello da una persona che mi odia. Questa persona ha poi pronunciato insulti e cose brutte su di me e successivamente l’ha bruciato con un accendino. Cosa potrebbe succedermi dopo questa cosa? Mi aiuti, la prego. Grazie mille.

  2. Ho letto I suoi articoli, e penso di avere un maleficio che mi perseguita ormai da anni, infatti, mi sono separata, ho chiuso 3 attivita’ commerciali, e tutto continua ad andar male, nessuno crede purtroppo a questi malefici, ma tempo fa’ ho avuto contatti con una persona che diceva di essermi amico e di volermi aiutare, invece ho capito dopo, che mi ha rovinato, e continua a rovinarmi l esistenza…., mi aiuti la prego a contattare questa persona, sn in un momento estremamente difficile.Grazie

  3. A mia cognata stamani é accaduto di ritrovarsi in tasca quattro banconote delle vecchie mille lire. Il piumino era stato acquistato lo scorso anno, indossato raramente e in luoghi pubblici. In casa nessuno si é sognato di metterle quei soldi in tasca per cui io li ho presi e bruciati. Come sarà potuto accadere? Quale sarà il significato. Grazie

  4. Gentile redattore, le scrivo perché sto passando un periodo(8anni)insieme alla mia famiglia molto brutto e credo che l’essere arrivato a questo articolo sia un segno di una possibile soluzione.
    Ho letto di questo signore che lei definisce carismatico, e ho un estremo bisogno di poterci parlare. Spero vivamente nella vostra gentilezza di poter avere il suo numero di telefono, ve ne saremmo insieme a tutta la mia famiglia molto grati.
    Grazie e spero che tutto si possa risolvere per il meglio.

    • Salve,
      Rispondiamo a lei e ci auguriamo anche gli altri lettori lo possano vedere ed evitare di ripetere la stessa domanda: il carismatico in questione vive nel nascondimento, viene consultato dagli esorcisti solo in certi casi molto particolari. Non ci è concesso fornire i contatti di questa persona per question di privacy.
      Se avete sospetti del genere vi consigliamo caldamente di consultarvi con un esorcista o con un sacerdote esperto in materia, saranno poi loro a valutare come muoversi.
       
      La pace sia con lei! Ειρήνη σοῦ;
      La redazione

Commenta

Tutti i commenti sono soggetti a moderazione.