Home » Teologia » La Vergine Maria nel Disegno di Dio

La Vergine Maria nel Disegno di Dio

Scritto da , sezione: Teologia 1943 4

La Vergine Maria nel Disegno di Dio header

Estratti dal libro “Trattato della Vera Devozione a Maria” di San Luigi Maria Grignion de Montfort (1673 – 1716).
L’intero testo è disponibile nella nostra Biblioteca.

 
 

Maria è un mistero

Maria visse tanto nascosta da essere chiamata dallo Spirito Santo e dalla Chiesa Alma Mater, Madre nascosta e riservata. Fu così profondamente umile da non avere, sulla terra, attrattiva più forte e continua che di nascondersi a se stessa e ad ogni creatura per essere conosciuta da Dio solo.
Per esaudirla nelle richieste che gli fece di tenerla nascosta, povera e umile, Dio si compiacque di non rivelarla quasi a nessuna creatura nel concepimento, nella nascita, nella vita, nei suoi misteri, nella risurrezione e nell’assunzione. I suoi stessi genitori non la conoscevano e gli angeli si chiedevano spesso l’un l’altro: “Chi è costei ?”. L’Altissimo infatti, l’occultava ai loro sguardi e, se lasciava trasparire qualcosa di lei, infinitamente di più era quanto teneva segreto.
Dio Padre ha consentito che non facesse miracolo durante la vita, almeno di quelli strepitosi, benché gliene avesse dato il potere. Dio Figlio ha consentito che i suoi apostoli ed evangelisti ne parlassero pochissimo, e solo quanto era necessario per far conoscere Gesù Cristo, benché fosse la sua fedele Sposa.

 

Theotókos , Sancta Dei Genetrix

Theotókos , Sancta Dei Genetrix

Maria è l’eccellente capolavoro dell’Altissimo, che se ne riservò la conoscenza e il possesso.
Maria è la madre mirabile del Figlio, che prese piacere ad umiliarla e nasconderla nel corso della vita per assecondarne l’umiltà chiamandola donna, come un’estranea, quantunque la stimasse e l’amasse nel suo cuore al di sopra di tutti gli angeli e gli uomini. Maria è la fonte sigillata e la Sposa fedele dello Spirito Santo, dove lui solo può entrare. Maria è il santuario e il riposo della santa Trinità, dove Dio Si trova in modo magnifico e divino più che in qualsiasi altro luogo dell’universo, non eccettuata la sua dimora sui cherubini e serafini. A nessuna creatura, anche se purissima, è permesso entrarvi senza uno speciale privilegio.
Affermo con i Santi che la divina Maria è il paradiso terrestre del nuovo Adamo, dove questi si è incarnato per opera dello Spirito Santo per compiervi imperscrutabili meraviglie. È il mondo di Dio, grande e divino, dove si trovano bellezze e tesori ineffabili. È la magnificenza dell’Altissimo, dove questi nascose, come nel proprio seno, il suo unico Figlio, ed in lui tutto quanto egli ha di eccellente e di più prezioso. Oh! quante cose grandi e nascoste ha fatto Dio onnipotente in questa creatura mirabile, come lei stessa dovette ammettere nonostante la sua profonda umiltà: “Grandi cose ha fatto in me l’Onnipotente”. Il mondo non le conosce, perché ne è incapace e indegno.

 

La Vergine Maria nel Mistero di Cristo: L’Incarnazione

Dio Padre ha dato al mondo il suo unico Figlio soltanto per mezzo di Maria.
Per quanti sospiri abbiano elevato i patriarchi, per quante richieste abbiano presentato i profeti e i santi dell’antica legge, durante quattromila anni, per avere un simile tesoro, soltanto Maria l’ha meritato ed ha trovato grazia davanti a Dio con la veemenza delle sue preghiere e con la sublimità delle sue virtù. Il mondo – dice Sant’Agostino – era indegno di ricevere il Figlio di Dio direttamente dalle mani del Padre. Questi l’ha dato a Maria perché il mondo lo ricevesse per mezzo di lei.
Il Figlio di Dio si è fatto uomo per la nostra salvezza, ma in Maria e per mezzo di Maria. Dio Spirito Santo ha formato Gesù Cristo in Maria, ma dopo averle chiesto il consenso per mezzo di uno dei primi ministri della sua corte.

 

La Vergine Maria nei misteri della Redenzione

Dio Padre ha comunicato a Maria la propria fecondità, per quanto ne era capace una semplice creatura, per darle il potere di generare il suo Figlio e tutti i membri del suo corpo mistico.
Dio Figlio è disceso nel grembo della Vergine, come nuovo Adamo nel paradiso terrestre, per compiacersi in esso ed operarvi in segreto meraviglie di grazia. Questo Dio-uomo ha trovato la propria libertà nel vedersi racchiuso nel seno di lei. Ha fatto sfoggio della propria forza nel lasciarsi portare da questa fanciulla. Ha trovato la propria gloria e quella del Padre nel nascondere i suoi splendori a tutte le creature di quaggiù, per manifestarli solo a Maria. Ha glorificato la propria indipendenza e maestà nel dipendere da questa amabile Vergine nella concezione, nella nascita, nella presentazione al tempio, nei trent’anni di vita nascosta, anzi nella sua stessa morte, alla quale doveva essere presente, per compiute dall’Incarnata Sapienza nella sua vita nascosta Gesù Cristo rese maggior gloria a Dio suo Padre con la sua sottomissione a Maria per trent’anni, che non gliene avrebbe data convertendo tutta la terra con i più grandi miracoli.
Oh, come si glorifica altamente Dio quando, per piacergli, ci sottomettiamo a Maria, sull’esempio di Gesù Cristo, nostro unico modello.

Se esaminiamo da vicino i rimanenti anni della vita di Gesù Cristo, vedremo che egli ha voluto cominciare i suoi miracoli per mezzo di Maria. Con la parola di Maria, infatti, ha santificato san Giovanni ancora nel seno della madre santa Elisabetta: non appena Maria ebbe parlato, Giovanni fu santificato; e questo è il primo e più grande miracolo nell’ordine della grazia. All’umile preghiera di Maria, nelle nozze di Cana, egli ha cambiato l’acqua in vino, ed è il suo primo miracolo nell’ordine della natura. Gesù Cristo ha cominciato e continuato i suoi miracoli per mezzo di Maria e per mezzo di Maria li continuerà sino alla fine dei secoli.
Lo Spirito Santo, che è sterile in Dio, cioè non da’ origine ad un altra persona divina, è divenuto fecondo per mezzo di Maria da lui sposata. Con lei, in lei e da lei egli ha realizzato il suo capolavoro, che è un Dio fatto uomo, e tutti i giorni, sino alla fine del mondo, dà vita ai predestinati e ai membri del corpo di questo Capo adorabile.
 

Commenti

  1. Incantevole articolo, così come, incantevole, lo è la stessa Maria.

  2. Bellissimo articolo, mi ha aiutato molto anche a meditare meglio alcuni misteri del rosario.. detto questo volevo farle una piccola richiesta (forse non troppo piccola) . Mi è capitato di vedere su YouTube le catechesi del venerabile arcivescovo Fulton Sheen , sono veramente belle , parole piene di sapienza, ma sono solo in inglese, ed alcuni passaggi sono proprio difficili da comprendere (soprattutto quando inizia a parlare più velocemente) . Non è che potreste tradurre le sue catechesi? Sono sicuro che sarebbero utili a molti cristiani che vogliono approfondire la loro fede.
    Vi ringrazio e complimenti ancora per il bellissimo articolo
    Marco

    • Salve,
      La ringraziamo per i complimenti.
      Analizzeremo le prediche dell’Arcivescovo e in futuro terremo senza dubbio in considerazione una traduzione in italiano per la pubblicazione.
       
      La pace sia con lei! Ειρήνη σοῦ;
      La redazione

  3. Meraviglioso

Commenta

Tutti i commenti sono soggetti a moderazione.