• Seguici su...

  • Le citazioni

    • Non può avere Dio per padre chi non ha la Chiesa per madre. (San Cipriano)
  • Newsletter

Home » Res Sacrae » Lettera aperta agli omosessuali

Lettera aperta agli omosessuali

Scritto da , sezione: Res Sacrae 7547 23

omosessuali lettera aperta header

Tutto ciò che è incline alle passioni meramente umane, o meglio le passioni inculcate nella mente umana, sono: contro la Divina Legge, contro natura, degne dei più aspri castighi, allontanano da Dio che è Purezza, Verità e Luce, confondono l’uomo, ne oltraggiano la digintà eccelsa alla quale Dio nella Sua infinità Bontà lo ha elevato, e mettendo l’uomo in occasione di peccato e di conseguenza trasformandosi in atto, danno morte all’anima immortale.
In una parola: sono peccati mortali, gravissimi agli occhi di Dio. Uno dei peccati più gravi che possano esserci e che grida vendetta al cospetto dell’Altissimo è “l’atto impuro contro natura“; la pratica omosessuale, in cui è coinvolto il Demonio.
Il Demonio ha delle facoltà preternaturali, ovvero, può e sa benissimo usare leggi della natura a noi sconosciute per propinarci i suoi inganni, nella misura in cui il Giustissimo Giudice, Dio, glielo permette. Dunque egli può trasmettere sensazioni, immagini, suoni, pensieri, ossessioni: in breve ci accattiva, con le tentazioni; alle quali tutti siamo soggetti, chi più chi meno, e questa è l’azione ordinaria del Demonio che costituisce il suo laborio preferito, “la Tentazione”, tentare, far cedere l’uomo alla tentazione dalla quale con l’aiuto di Dio e la buona volontà può liberarsi e dunque farlo insozzare insudiciare con le proprie mani, facendogli poi disperare la Salvezza e la Misericordia di Dio, quello è il suo scopo, far perdere le anime lavate e redente col Sangue Castissimo del Divino Agnello.
Satana è odio e trasmette odio, è inimicizia e mette divisione, è sterile e vuole distruggere o meglio ci vuole far autodistruggere. In questo caso, la sessualità, da lui prediletta per vomitare sugli uomini il veleno delle sue nefandezze, diviene il suo piano di battaglia e di lì le scelerataggini, che non oso nè pensare nè scrivere, che si commettono contro questo grande dono di Dio. Calpestando la virtù l’uomo diviene più immondo della più infima bestia terrestre e più spaventoso del Demonio stesso, il quale confessò durante un’esorcismo che: “anche a me (Satana) fa schifo quello che faccio fare a voi uomini!“.

C’è da dire però che come è vero che tutto il male è figlio del Demonio, perchè Dio ha creato tutto buono e solo buono, è anche vero che non c’è sempre bisogno dello zampino di Asmodeo per compiere delle nefandezze o dei peccati molto gravi ai quali già l’uomo di per sé, per la corruzione nel peccato della sua natura, è incline (attenzione: bisogna comunque essere molto attenti nel distinguere il male fisico da quello morale).
Il male fisico non dipende quasi mai del Maligno, se non in casi particolari (mali malefici, o generazionali, mali naturali come conseguenza del peccato o permissione volontaria di Dio); il male morale può dipendere dal Maligno, perchè: non tutte le decisioni libere e consapevoli dell’uomo di fare il male; provengono delle tentazioni del Maligno. L’uomo stesso porta in sè la tendenza al male, della quale il Maligno può approfittare. Bisogna discernere bene l’origine di ogni singola tentazione.
 
Certo è che il Diavolo comunque ne gode si rallegra e ne intensifica la gravità, d’ogni azione malvagia compiuta dall’uomo. Così questi poveri uomini e donne diventano peggio dei demòni in terra continuando a profanare i Tempi dello Spirito Santo che sono i Corpi Battezzati e riscattati a gran prezzo dal Sangue di Cristo. Tra l’altro il peccato impuro sia eterosessuale che omosessuale a maggior lena è quello che fa finire più anime all’Inferno come il Diavolo ha confessato durante un esorcismo:
 

Tutti coloro che stanno nel pozzo infernale, vi si trovano per l’impurità. Hanno fatto anche altri peccati, ma si sono dannati sempre per questo peccato o anche con esso. Io faccio travisare gli ordini del Creatore, il quale ha dato un corpo umano quale strumento di procreazione.
Lavorando nella mente degli impuri, li persuado che la continenza corporale non è possibile. Dopo questa convinzione, sobillo le passioni secondo il sesso, l’età e le varie circostanze che la vita presenta.
Io eccito la curiosità agli adulti, ai giovani ed ai ragazzi, saziando le loro brame immorali. Tutti costoro, stanno dentro la mia rete, ma inebriati al piacere impuro non vedono la mia rete. La vedranno in seguito, quando non avranno più rimedi nella fornace ardente eterna. Tu, pretaccio, pensi che televisori e films siano i soli mezzi di cui mi servo per popolare l’inferno? Si sono i miei prediletti; ma come il pastore gode a vedere un grande prato ricco di erbe fresche, così e più ancora godo io a vedere la massa femminile con la moda moderna, specialmente per strada e sulle spiagge. Con ansia noi demoni dell’impurità aspettiamo il periodo estivo per legare più uomini e donne alle nostre reti d’impurità.

 
Questo esorcismo risale agli anni ’70 fu eseguito dal Ven. Giuseppe Tomaselli, ma oggi credo che anche per strada a dicembre sia lo stesso e il Diavolo canta vitoria anche e con Internet.
Il Diavolo nell’esorcismo prosegue:
 

Io sono molto intelligente e, per riuscire nel mio compito nel mondo, suscito la debolezza della correzione nei genitori di tante giovani donne e anche uomini, i quali sono i primi responsabili della moda indecente dei figli.
Alle donne immodeste nel vestire faccio comprendere che non c’è nulla di male a portare l’abito indecente, in quanto ormai sono molte le donne che vestono così. Per la libertà nelle spiagge insinuo la voglia di essere guardate ed ammirate. Pretaccio, ti manifesto ciò che non sai. Nell’inferno ci sono attualmente le donne più belle del mondo, quelle che in vita si sono servite della loro bellezza fisica per sedurre gli uomini.

 

Per quanto riguarda gli omosessuali diciamo che il pensiero omosessuale e l’atteggiamento oltre che ad essere un problema di carattere psichico, viene da Satana. Satana o chi per lui tra l’altro può servirsi di molte cose e mezzi come ben sappiamo: traumi, abusi, incomprensioni, seduzioni, immagini e mille altri stratagemmi.
Prima la inculca come tendenza, poi come tentazione e infine in atti, conseguenza: peccati mortali gravi, gravissimi, scandali e pensieri anticristiani nella società, si, sulla società redenta da Cristo; il peccato del singolo si ripercuote anche lì, perchè siamo tutti uno in Cristo che è il Capo Mistico della Chiesa sua Mistica Sposa, un esempio: come una ferita alla mano la si avverte in tutto il corpo e non solo dove la si ha ricevuta materialmente; così il peccato di uno lo avverte tutta la Chiesa e la Creazione tutta.
In più se ne associano diversi assai gravi di peccati: sodomia, relazioni extraconiugali, rapporti senza fine procreativo (pensate anche a quali rischi ci si espone con la pratica omosessuale, mali malefici, fatture per ingestione e quant’altro), moda indecente, ritrovi peccaminosi (i locali gay sono assai pericolosi e satanici, sono vere chiese di Satana, basti pensare a Roma in via San Giovanni); ancora aggiungiamo: linguaggio lascivo e tutta una serie di peccati che si ripercuotono su quei poveri disgraziati incoscienti e sulla società.
Messaggi televisivi e di mezzi di comunicazione contro la Cristianità e contro ogni etica morale, con l’accusa infondata d’omofobia (lungi da noi l’idea del giustificare quei gravi atti contro le persone omosessuali, i quali condanniamo).
Addirittura è sorta da qualche anno una televisione “Gay.tv” scandalosa, anticlericale, incitante al peccato. Come possiamo non definire Luciferina, Asmodeica, Satanica quella televisione o trovate di tale genere?
In definitiva possiamo definire figlie di Satana le ispirazioni omosessuali e figli di Satana, del Principe di questo mondo coloro che le seguono e avallandole ne incitano e ne favoriscono lo sviluppo nella società.
Diciamo che dopo aver fatto questa scarna presentazione di ciò che in raltà è il peccato impuro e l’omosessualità in particolare, dobbiamo aggiungere che il Signore, il quale è Amore e Misericordia e non disprezza i figli che tornano a Lui col Cuore contrito, ci ha dato dei rimedi contro questi peccati gravissimi.
 
La prima è la Confessione e la preghiera e la seconda è la fuga dalle cattive occasioni e il digiuno.
Come Gesù stesso ci dice: “Certe specie di demòni non si cacciano se non con la preghiera e il digiuno“; e infatti parliamo di cacciare demòni: Satana, con suo delegato Asmodeo che si occupa fieramente di queste cose e tutta una serie di loro adepti che si dedicano alla impurità e alla omosessualità come loro specialità.
C’è da dire a lode e maggior gloria di Dio e della Beatissima Vergine Maria Immacolata; che non tutto il male viene per nuocere.
Il Signore sa tirare fuori il bene anche dal male; ed usa “il regno e le macchinazioni di Satana per il Suo Glorioso Regno” come ebbe ad urlare durante un celebre esorcismo. Non a caso San Giovanni Crisostomo (344/354 – 407) chiama il Diavolo “Sanctificator Animarum“, ovvero Santificatore delle anime.
 
Infatti anche l’omosessualità se “vissuta” cristianamente, se portata come “una Croce” potrebbe essere strumento di Santificazione e strumento con cui cantar vittoria su Satana che piangerà sconfitto.
E il sistema per vivere Cristianamente questo dono-croce è quello di affidarsi alle cure premurose di Santa Madre Chiesa Cattolica, di farsi guidare da un bravo sacerdote e sopratutto seguir Gesù, il vero medico e il Santo dei Santi, con la vita, l’esempio e la preghiera!
La Confessione che lava e risana sopratutto e, qualora ve ne fosse il caso, se si sospetta un’azione straordinaria del maligno anche con l’aiuto di un bravo esorcista. Così i punti d’assedio diverranno i punti di fortezza e si potrà esclamare con San Paolo: “O felice peccato che meritasti una si grande Redenzione, dove abbonda il peccato sovrabbonda la Grazia“.
Certo è che questi fratelli vanno aiutati sostenendoli e incoraggiandoli a proseguire nella Conversione a Cristo e dalla società, facendo in modo che non ci si imbatta più in scandalosi programmi mediatici, o addirittura in televisioni dedicate a tale scellerataggine come Gay.tv, la quale con l’aiuto di Dio e l’Intercessione Gloriosa di Maria Vergine e San Giuseppe suo Custode purissimo ci auguriamo chiuda al più presto insieme a tutte le altre emittenti omosessuali, immorali e pornografiche che continuano a spargere l’alito pestilenziale della lussuria, e che vengano ugualmente estirpate dalla società quelle scuole di pensiero e filosofie quelle associazioni come l’UAAR che sono atee senza-Dio, immorali, contro l’uomo e contro l’armonia del Creato e del progetto Divino, che altro non sono che ributtante veleno diabolico. Inoltre questi poveri fratelli e sorelle devono essere aiutati da noi: Chiesa Militante di Cristo, pregando e supllicando per e con loro la Chiesa Trionfante e Purgante che venga in nostro soccorso. Facendo sacrifici, digiuni e penitenze.
Si, facciamoci vittime innanzi a Dio, e supplichiamo la Divina Giustizia che accetti i nostri sacrifici e non punisca con mano tremenda quei poveri inconsapevoli e il mondo tutto. Preghiamo per la loro conversione.
 
Ritornando alla santificazione che può avvenire, alla conversione, punto principale è il mantenersi in una perfetta castità e fedeltà a Cristo e alla Chiesa, dunque alla Divina Legge, e se due vivessero insieme e non riuscissero a comportarsi da amici amandosi come fratelli, in nome della salvezza della loro Anima, si lascino, si lascino. Onde evitare di bruciare in eterno tra le fiamme della Gehenna, per non parlare delle disgrazie e dei castighi che si abbatterebbero su di loro quali frutto del loro peccato: si pensi all’Aids e tante altre malattie che si diffusero per la stoltezza e la depravazione umana dai tempi più remoti fino ad oggi.
 
La Castità è una delle virtù più sublimi dopo l’umiltà ed è anche una delle più temute dal Demonio.
Il Diavolo ed un suo satellite ovvero, Asmodeo, si danno tanto da fare per condurre l’uomo al deviamento e perversione di questa bella virtù. Non vi stupisca se oggi molti ragazzi, molte persone e il mondo in generale credono che la Castità inerente al proprio stato sia una cosa passata e che tutto sia permesso.
Se come dice la Bibbia “il mondo giace sotto il potere del maligno” (1 Giovanni 5:19); non stupiamoci se molti fanno cose conformi alla dignità del loro capo (e più in basso ancora), ovvero, il “Principe di questo mondo” (Giovanni 12:31).
Il sesso fine a se stesso inoltre è un puro atto egoistico e contro natura. Sarebbe come masticare bene bene un boccone gustoso, e poi, quando è finito il sapore, il gusto, rigettarlo.
Essendo il Diavolo senza amore, non può amare e non sa riceverlo. Per odio all’uomo e a tutto ciò che Dio Onnipotente e Creatore-Amore, ha creato buono; si affatica, cerca di distruggerlo facendogli violare la Legge Divina, e questo è il suo più subdolo, semplice, astuto, fine e riuscito inganno, farci precipitare con le nostre mani e poi accusarci davanti a Dio Misericordioso di avere scelto il male da lui suggeritoci a gran costo; anziché il bene offertoci gratuitamente da Dio in Gesù Cristo, la Vergine, i Santi e la Chiesa Cattolica.
È questa una corsa all’autodistruzione instillata nelle menti dal Distruttore. Ma insieme a Cristo Santo, l’Immacolata Maria Vergine, al Santo Padre e alla Chiesa tutta io grido cari fratelli e sorelle in Cristo, cari fratelli e sorelle omosessuali: “Veritas vos liberat”!
Solo la verità vi rende liberi, solo la verità che è Gesù Cristo Nazareno vi condurrà alla felicità e alla pace che ora credete aver conquistato, certo passando dal Calvario ma poi giungeremo alla Luce, “per Crucem ad Lucem”.
Tutti questi sentimenti verso di Voi, figli amati da Cristo e dalla Chiesa io affido alla Gloriosa intercessione della Regina delle Vergini la Castissima Madre di Dio Maria e al Castissimo suo Sposo, Custode dei Vergini San Giuseppe, assieme a Santa Maria Goretti e San Luigi Gonzaga due stelle fulgidissime di purezza nella storia dell’umanità.

Permettetemi un ultimo pensiero. Suggerimento: quando si è attratti da una persona bella, avvenente, affascinante, attraente; pensiamo: quanto devi essere bello Tu o Signore che hai creato questa creatura mortale, o Gesù, ispiraci l’Amore verso di Te e l’orrore per il peccato. Amen
 

Tutti Voi il Signore, la Vergine e San Giuseppe benedicano insieme a San Luigi Gonzaga e Santa Marietta Goretti.
Il Signore Vi dia Pace la Vera Pace che è Lui stesso, e ricordate che qui quando volete troverete sempre degli amici che vi tendono le mani per sostenervi e aiutarvi!
 

Per Mariam ad Jesum
In Nomine Jesu
 

Commenti

  1. Cosa siete? Come osate? Sepolcri imbiancati!!!

Commenta

Tutti i commenti sono soggetti a moderazione.