• Seguici su...

  • Le citazioni

    • Ognuno di noi è chiamato a essere coerente con la propria fede nelle scelte di ogni giorno. (Benedetto XVI)
  • Newsletter

Home » L’Olio Santo della Vergine

L’Olio Santo della Vergine

 
 

Sicut Lilium, Sic Opera Mea

La Vergine Santa, durante una apparizione del 22 agosto 2014, comunicò al veggente: “(…) sono Regina su voi per essere Regina per voi, e vostra. Ecco dunque che spargo il mio pianto che salva per ricondurvi a Dio, a titolo di Regina per chiedere pietà con voi, e a nome vostro a Colui che perdona e solo può farlo. Sulle ferite che il diavolo con il peccato ha aperto nell’anima e nel corpo dal quale ha inoculato il veleno, io piango e verso le mie lacrime, il mio olio, il mio balsamo, per ricondurvi al mio Gesù Crocifisso che perdona e vi tengo per mano affinchè non fuggiate per la vergogna dovuta davanti all’Amore Eterno che perdona la colpa, poichè il mio cuore è cuore di Madre; Madre dei peccatori“.
Il Signore Gesù, Santissimo e Salvatore, sempre nello stesso giorno durante l’apparizione disse: “Come sorgente si lasciò fecondare per far riversare da Lei nel mondo il Fiume d’Acqua Viva. Ella (ndr: la Vergine Maria) è la Fonte d’Acqua Viva da cui sgorga l’acqua di Vita che feconda la terra e profuma il Cielo. Il Suo profumo Ci attrasse dal Cielo, come i gigli profumano tutto intorno, così la Sua umiltà nascosta attrasse a Lei il Creatore, il Cielo e poi il mondo. Lei è Giglio delle convalli e l’Ulivo che porta la Pace. Per questo l’olio e il profumo“.
 

Figli Miei, nella vostra preghiera per i peccatori non vi sia giudizio. Nella vostra preghiera per gli ammalati non vi sia disperazione. Nella preghiera per le vostre necessità non vi sia superbia. Pregate con amore per i peccatori, con fiducia per gli ammalati, con umiltà per voi stessi. Pregate uniti con amore e con fede!
(Messaggio del 1° giugno 2014)